FOTTUTA CAMPAGNA – l’esperienza.

Come è potuto succedere?

13103544_460993887437818_7317676682918819269_n

Nel 2014 sono a Madrid, dove vivo e lavoro da circa tre anni.

Conduco un programma TV e una vita dissoluta e metropolitana.

Sono benestante e decisamente infelice.

Poi, grazie a Dio arriva l’inaspettato: mi scade il contratto con la produzione televisiva per la quale lavoro.

Meno male che ad un certo punto nella vita arriva l’inaspettato!

Come sempre, tutto ciò che non è progettato da noi stessi finisce per salvarci.

Il breve e inconsapevole processo di trasferimento in campagna è raccontato quasi fedelmente nel resoconto di Fottuta Campagna.

E’ una storia vera.

Il racconto della particolare fase della vita, che prima o poi capita a tutti, durante la quale, siamo così disperati e famelici di cambiamenti, che sembriamo disposti a subìre qualsiasi tipo di habitat purchè abbia il profumo di nuovo, di autentico.

Me ne frego dei pantaloni, io volevo la campagna ( i pantaloni sono stati comprati successivamente per non graffiarmi le gambe coi rovi) anzi, volevo l’idea che mi ero immaginata della campagna.

Ben mi sta.

Attraverso la mia spietata iniziazione al mondo rurale ho imparato che l’essere umano anche se donna, è ancora programmato per adeguarsi a qualsiasi cosa.

Ho imparato che esistono sorrisi di vecchi, notti con le lucciole e antiche mulattiere che possono mettere nel cuore una felicità semplice ma dal peso specifico imponente.

E ho imparato a non sottovalutare la potenza del rinculo della tagliaerba quando la accendi.

Cd1dKaTWoAIyEAi

http://fazieditore.it/catalogo-libri/fottuta-campagna/

 
 

Annunci

8 thoughts on “FOTTUTA CAMPAGNA – l’esperienza.

  1. Tu non hai idea quanto ho riso leggendo questo post..
    Il Gl voleva costruire a Canneto un muretto a secco ma non sapeva come fare, ti dico solo che ha cercato il tutorial su you tube ma senza successo! A saperlo si sarebbe precipitato al corso, strappando con i denti il posto ai muratori rumeni.
    Voglio assolutamente anch’io iscrivermi all’esclusivo club “Gli Amici degli Appennini”, i loro eventi mi sembrano mirabili! Come si fa?

  2. Ciao, ho appena finito di leggere il tuo libro di racconti sulla campagna…
    L’inizio è stato pessimo, la prima impressione negativa: che supponenza! Che arroganza nei confronti di quanto ti circonda.
    Poi ho continuato a leggere e a leggere e ora sono le 3.06 di notte e mi è venuta voglia di conoscerti, di conoscere il tuo viso e la tua voce.
    Google ovviamente, e ho trovato il tuo blog.
    Penso che nei prossimi giorni leggerò altro scritto da te, Arianna.
    Mi piace la freschezza e la semplicità della tua scrittura. Una leggera nota di arroganza rimane nell’aria, intorno alle tue certezze, ma ora so che ha ragione di essere. 😊
    Ciao
    Gabriella

  3. ho letto da qualche parte che di piace la lavanda molto aromatica, sedativa, fortemente antisettica ecc… con forza Yin.
    Complimenti per la tua scelta di vita….potresti visitare il mio Blog: blog.libero.it/erboeco
    Auguri.
    giacomo fiertler erborista

  4. Ho appena finito di leggere il tuo libro. Cercavo un appiglio per non farmi costringere da mio marito ad andare a vivere in campagna, e ho ottenuto esattamente l’effetto contrario!!no ma grazie eh. 😀 complimenti sei bravissima!!

  5. Passavo di lì per caso, alla ricerca del padiglione argento e della presentazione di un libro da lavoro, l’ Italia centrata. Cose tediose per addetti ai lavori: partizioni, macro regioni, province in agonia, e altre sconosciute e importanti questioni di geografia amministrativa. E, miodio, una forza travolgente di parole, suoni, bellezza mi travolge e mi incatena a una sedia della micro-area-dibattito della Regione Lazio. Sono rimasto lì incantato per il tempo concessomi dall’ autrice di Fottuta campagna ma sarei volentieri rimasto per sempre. In contemplazione. Come in chiesa quando non ero ateo. Ma il tempo passa, si sa. Ho provato a stiracchiarlo, il tempo, con una firma sul libro, una stretta di mano e ora continuò con la sua (del libro o della mano?) sofferta e piacevole lettura.
    Sei bravissima. Una forza della natura.
    Fiore

  6. Ciao Arianna
    ho comprato il tuo libro a Savona, alla fiera Savonaturalmente poco tempo fa. Volevo farti i complimenti, mi sono goduta il tuo libretto e ho cercato di farmelo durare il più possibile, ma alla fine purtroppo è terminato. Ho trovato dissacrante e veramente divertente la prima parte e molto affettuosa e rispettosa la seconda, dove descrivi i tuoi “vicini”. Grazie ancora per l’augurio sulla dedica, anche se all’inizio non la volevo, e speriamo che si avveri.
    Ovviamente aspetto il seguito e le future imprese di Mila e Sophio!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...